La Chiesa dei Manin

powered by WordPress Multibox Plugin v1.3.5

LA CHIESA DEI MANIN
Don Giancarlo Stival , racconta che:

“… il 30 ottobre 1718 il Vescovo di Cordovado Paolo Ballaresso rilasciava al Reverendo Signor Giovanni Battista Forlato, pievano di S.Andrea di Castions, la facoltà di benedire l’oratorio pubblico recentemente eretto dai Conti Manin nella Villa di Murlis sotto la cura di Zoppola. Una mappa del 1748 c’è lo mostra: costruito su di un ansa del vecchio alveo del Meduna, inserito in un complesso rurale chiuso, con facciata e porta all’esterno, come prevedevano le costruzioni sinodali. E il modesto edificio tuttora esistente a lato del ponte era dotato di un piccolo campanile a vela al culmine del timpano della facciata.. L’interno era ad aula unica leggermente rettangolare in cui il quadrato rappresentava la navata, mentre un gradino sopraelevava la minuscola parte presbiterale, dove sul muro di fondo era addossato l’altare. Varie visite vescovili confermano che l’oratorio veniva tenuto in buono stato…”
Sembra , da notizie, non ancora verificate, che questa Chiesa, sia stata costruita, su fondamenta e rovine di un’altra Chiesa molto più antica dedicata sempre a S.Lucia. Il culto di S. Lucia lo troviamo già molto forte nei primi del 200′, quando il 13 dicembre, tantissimi fedeli, in particolare da Cordenons, raggiungevano il nostro paese per festeggiare Santa Lucia.